Istituto Comprensivo "Lina Mandelli"
Via B. Luini, 2 - Usmate Velate (MB)
Tel: 039 672100 - 039 671723 | Fax: 039 6076032
E-mail: miic8cl003@istruzione.it | PEC: miic8cl003@pec.istruzione.it
Cod. Meccanografico: MBIC8CL00X

SCUOLA DELL’INFANZIA  “G. RODARI”

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ
SCUOLA, FAMIGLIA, ALUNNI E ALUNNE: INSIEME

Il Patto educativo di corresponsabilità (istituito dall’art. 5-bis del D.P.R. 249/98 così integrato ai sensi dell’art.3 DPR 235/2007) ha come obiettivo di impegnare le famiglie sin dal momento dell’iscrizione a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell’azione educativa.

Esso mette in evidenza il ruolo strategico che può essere svolto dalle famiglie nell’ambito di un’alleanza educativa che coinvolga la scuola, gli alunni e i loro genitori, ciascuno secondo i rispettivi ruoli e responsabilità e si distingue dal Regolamento d’istituto, che ha invece lo scopo di definire i comportamenti consentiti e vietati nell’organizzazione scolastica.
Questo “patto” tra insegnanti, genitori, alunni e alunne nasce quindi dalla necessità di individuare gli obiettivi comuni e i diritti e i doveri di tutti, pur nella diversità dei ruoli che ciascuno interpreta nella scuola.
Insegnanti, genitori, alunni e alunne non si trovano infatti schierati su fronti opposti, ma devono collaborare, nella chiarezza e nella fiducia reciproca,  per creare una scuola che sia portatrice di valori positivi.
Questi sono gli impegni reciproci e condivisi che rendono la nostra scuola un’esperienza  indispensabile per la formazione di personalità adulte, di cittadini e cittadine consapevoli:

L’Istituto deve garantire a tutti una scuola che funzioni e le condizioni organizzative per la partecipazione di tutti.

Quindi si impegna a:

  • Presentare in modo chiaro il Piano dell’Offerta Formativa (POF) in occasione delle iscrizioni al primo anno dei diversi ordini
  • Comunicare nel corso dell’anno scolastico tutte le informazioni necessarie
  • Segnalare tempestivamente qualsiasi variazione del servizio scolastico
  • Garantire la segnalazione agli organi competenti delle necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria per la sicurezza dei plessi scolastici
  • Garantire servizi di segreteria efficaci ed efficienti

I e le Docenti sono responsabili del progetto formativo e della proposta didattica della scuola.

Quindi si impegnano a:

  • Favorire l’integrazione di ciascun alunno
  • Creare un clima di reciproca fiducia, stima e collaborazione con e tra gli alunni e le famiglie
  • Elaborare la programmazione didattica e informare le famiglie del percorso di lavoro e degli obiettivi stabiliti
  • Formulare richieste chiare per ogni attività proposta
  • Favorire il confronto e la socializzazione
  • Formulare una valutazione motivata e trasparente, coerente con il percorso educativo e didattico e con gli obiettivi di sviluppo delle competenze relativi alle diverse età
  • Attivare iniziative educative orientate alla promozione del benessere di tutti gli alunni
  • Promuovere l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri , diversamente abili, con bisogni educativi specifici

I Genitori sono responsabili del percorso di crescita dei loro figli e figlie e devono aiutarli a sentirsi capaci di apprendere.

Quindi si impegnano a:

  • Conoscere e rispettare l’organizzazione scolastica , i regolamenti di istituto, l’orario di ingresso e uscita della scuola evitando i ritardi
  • Acquisire le informazioni relative al POF e alla programmazione di plesso
  • Partecipare alle assemblee di sezione
  • Controllare sempre le comunicazioni
  • Comunicare tempestivamente  le assenze effettuate
  • Collaborare con la scuola nell’azione didattica e formativa, in particolare nel:
    • seguire il percorso scolastico del figlio/a;
    • stimolare la conquista dell’autonomia , consapevoli della sua importanza in relazione allo sviluppo della propria identità
    • fornire ai docenti tutte le informazioni ritenute utili per una maggiore conoscenza dell’alunno
  • Effettuare colloqui periodici con  gli insegnanti  e, quando viene suggerito, con la psicopedagogista, per costruire intese educative comuni
  • Accogliere in modo sereno e positivo le comunicazioni dei docenti, collaborando in modo sinergico ad aiutare l’alunno a raggiungere gli obiettivi proposti
  • Verificare il corretto comportamento nei riguardi di persone e oggetti risarcendo eventuali danni arrecati dal proprio figlio/a ai sussidi scolastici, alle attrezzature, o altro
  • Aiutare il proprio figlio/a a relazionarsi positivamente con i compagni di classe con atti concreti (es. inviti, giochi insieme)
  • Stimolare il proprio figlio/a  a :
    • Portare il materiale occorrente
    • Mantenere un comportamento corretto ed educato in ogni momento della vita scolastica
    • Aver cura del proprio materiale scolastico
    • Utilizzare correttamente le strutture, gli oggetti e gli arredi della scuola
    • Avere rispetto di tutte le persone che operano nella scuola

Gli allievi e le allieve sono i protagonisti della scuola e hanno quindi  diritto:

  • Ad una proposta educativa che valorizzi l’identità e le potenzialità di ciascuno
  • Ad avere una scuola attenta alla sensibilità e alle problematiche dell’età
  • Ad essere aiutati, guidati e consigliati nelle diverse fasi della maturazione e dell’apprendimento
  • Ad essere rispettati e ascoltati quando esprimono emozioni, osservazioni e domande
  • A trascorrere il tempo scolastico in ambienti sicuri e sani