IC Lina Mandelli

AVVISO DPCM 4 marzo 2020- Misure urgenti di contenimento del contagio. Interventi nei Plessi. Alcune disposizioni.

Ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 e del Ministro della salute, è stata decretata la sospensione, sino al 15 marzo 2020, delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado in Lombardia, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza.

Pertanto tutto il personale ATA continuerà regolarmente il servizio con orario antimeridiano, dalle 8:00 alle 15:00.

La segreteria sarà accessibile in modalità contingentata, pertanto si consiglia di telefonare preventivamente per fissare un appuntamento.

I docenti possono usufruire degli spazi scolastici, per svolgere la propria attività, assicurando di garantire il rispetto delle regole emanate nelle comunicazioni sinora effettuate in riferimento al contenimento del contagio: l’utilizzo delle strutture del Plesso Luini è garantita mentre per gli altri Plessi è opportuno richiedere al DS l’autorizzazione per l’utilizzo di detti spazi.

Per le scuole primarie si ribadisce che l’attività formativa a distanza si promuoverà mediante comunicazione sul registro elettronico NUVOLA delle attività da svolgere. Si è verificato che vengono assegnate attività che richiedono l’uso dei libri di testo o di altro materiale attualmente collocato presso il plesso. Onde evitare l’affollamento di genitori o personale per recuperare detto materiale nei Plessi è opportuno che il docente assegni attività che possono essere svolte senza questi strumenti allegando, ove necessario, la scansione delle parti dei libri di testo occorrenti.

Per le scuole secondarie di primo grado è in corso una proficua attività sperimentale, in alcuni casi, consolidata in altri, di didattica a distanza. Sono buone pratiche, come altrettanto positive sono le attività assegnate tramite registro elettronico che gli alunni possono svolgere in autonomia (temi assegnati a casa, lettura di libri, ecc..). La prossima settimana sono in programma i consigli di classe per la scuola secondaria di I grado e in quella sede si farà la verifica di queste attività in essere.

Qualche genitore ha fatto pervenire le proprie perplessità sulla non omogeneità degli interventi di didattica a distanza: non tutti utilizzano i dispositivi digitali. Questo non rappresenta un limite ma esprime quel concetto di libertà di insegnamento dove ogni docente mette in campo le proprie competenze, che non necessariamente sono digitali, senza per questo impoverire il proprio insegnamento. L’utilizzo del “mondo digitale” può essere ulteriore stimolo di crescita e di approfondimento per gli studenti ma ci vuole tempo affinché queste pratiche si consolidino. Perciò ben venga la continuazione in alcune classi di quanto già si faceva prima dell’emergenza ed anche qualche nuova sperimentazione che allarga il fronte dell’utilizzo di queste nuove modalità di insegnamento. Voglio inoltre ricordare a tutti che l’utilizzo degli strumenti digitali, in particolare gli accessi ad internet, devono essere veicolati da un adulto, che possa rendere l’alunno consapevole e protetto nell’uso di questi dispositivi e al tempo stesso sia consapevole, l’adulto, che rimane l’unico responsabile di eventuali utilizzi impropri non potendo attribuire alla scuola responsabilità per le attività svolte quando esulano dai compiti assegnati.

Si allega DPCM 4 marzo 2020

Interventi nei Plessi per contrastare il diffondersi del coronavirus

Il Dirigente Scolastico prof. Daniele Fumagalli