IC Lina Mandelli

IC Lina Mandelli

La nostra storia

                               … di “imperdonabile ottimismo”

“La radice del nostro impegno, ciò che ci tiene uniti, è probabilmente, un “imperdonabile” ottimismo, una enorme fiducia: le cose possono cambiare, se lo vogliamo.”(*)

L’esperienza educativa che la nostra scuola propone nasce dalla continuità con la testimonianza di due colleghe, Lina Mandelli e Annamaria Fedeli, che sono state e continuano ad essere il punto di riferimento sia per la loro professionalità sia per la loro natura umana.

“il [loro] modo sempre sincero e leale di rapportarsi con gli altri, di buttarsi a capofitto nelle “imprese” senza stare a misurare la quantità di lavoro, la loro apertura mentale alle novità, la loro disponibilità alla collaborazione, hanno fatto della nostra scuola una scuola un po’ speciale.” (*)

Lina Mandelli

 

… il volto la appassionava perché i suoi alunni avevano un volto.
Per lei il volto di un alunno è lo spazio personale in cui vivono una parola e uno sguardo.
Commentava: […] Per noi il volto è quel luogo unico in cui si trasgredisce incessantemente la distinzione tra materia e spirito, tra anima e corpo, tra forma e contenuto.(*)

Biografia

 

Annamaria Fedeli    

Portava sempre dentro e comunicava una passione grande.
Passione coinvolgente a tutto: le cose e le persone. E questa passione te la donava. Ti rubava l’indifferenza e ti regalava la passione.
Passione per le cose, qualunque cosa. […]
Passione per le persone. […]
Allo scolaro bravo non rubava mai il merito.
Allo scolaro in difficoltà donava tutta la sua passione di insegnante. Instancabile fino a mettere in pericolo la propria salute.(*)

Biografia   

(*) Tratti da “Un imperdonabile ottimismo

Raccolta di testimonianze di colleghi e alunni delle prof. Mandelli e Fedeli, pubblicato in occasione della intitolazione della scuola e della biblioteca, il 24 ottobre 2009.

Sfoglia il libro online

Scarica il PDF

 

 

 

 

L’Associazione “Annamaria Fedeli” finanzia progetti proposti dal Collegio Docenti, quali la stampa del giornalino; la famiglia Giovenzana finanzia il laboratorio teatrale ed insieme ogni anno premiano con 5 Borse di Studio gli alunni meritevoli della Secondaria “B. Luini”.

Maria Teresa Galasso

 

 

La stessa attenzione al volto degli alunni più in difficoltà abbiamo ritrovato nella collega di sostegno Maria Teresa Galasso, a cui è stata intitolata l’Aula Magna della scuola secondaria.